Prodotto aggiunto alla wishlist

Spike è un intreccio composto da fibre di poliestere, rame, zinco e silicio morbidissimo che a contatto con il sudore della pelle sprigiona delle microcorrenti simili in grado di esercitare una biostimolazione costante volta al ripristino del microcircolo. Un processo del tutto naturale che produce un delicato campo magnetico che si attiva in caso di dolore, problemi osteo-articolari, edemi e cattiva circolazione. A contatto con le parti doloranti il tessuto crea calore producendo una leggera sensazione di benessere.

L’innovazione del nostro tessuto è data dalla possibilità di poter curare con un dispositivo da indossare l’infiammazione, l’edema e il dolore acuto anche cronico in fisiatria, medicina dello sport, ortopedia, traumatologia e reumatologia. Oltre a queste patologie i dispositivi medici Spikenergy e Spikecell curano anche le flebo-angiopatie, la panniculite edematosa e la cellulite.

Ricerca e innovazione

Negli ultimi anni in campo medico stiamo assistendo ad un sempre più vivo interesse verso approcci terapeutici alternativi di tipo bionergetico, capaci di coadiuvare o di sostituire le terapie farmacologiche. Recenti studi hanno infatti dimostrato come l’utilizzo di microcorrenti abbiano un effetto ripolarizzante sulle cellule danneggiate favorendo il ripristino della membrana fisiologica e della ripresa delle normali funzioni cellulari.
Il nostro tessuto Spike nasce proprio da questi studi ed è il frutto di 10 anni di ricerca. I nostri studi sono stati realizzati in collaborazione con uno staff di specialisti, medici e ricercatori.

Il nostro prodotto è nato dall’idea e dalla possibilità di poter utilizzare i metalli per trattare alcune alterazioni funzionali dell’organismo. Così dopo lunghe prove in laboratorio siamo riusciti a ricreare un tessuto intrecciato con fibre di zinco, rame e silicio, una composizione unica e innovativa che conferisce al prodotto funzioni che permettono di alleviare il dolore e ridurre i tempi di guarigione. Per garantire l’effettiva efficacia dei nostri dispositivi, il nostro tessuto è stato sottoposto successivamente a un’accurata serie di valutazioni clinico-strumentali, per supportarne oggettivamente i benefici a carico di specifici comparti corporei ed evidenziarne il meccanismo d’azione.
Spike è oggi un prodotto certificato dal ministero della salute e con brevetto in 28 paesi.

Le microcorrenti

Le microcorrenti sono utilizzate come approccio terapeutico per curare attraverso la stimolazione dei tessuti patologie e affezioni dell'apparato osteoarticolare e circolatorio. È stato dimostrato che le microcorrenti MET hanno un effetto ripolarizzante sulle cellule danneggiate favorendo il ripristino del potenziale di membrana fisiologico e che ciò consente una ripresa delle normali funzioni circolari. Le microcorrenti e la magnetoterapia aiutano a curare traumi, infiammazioni, edemi e varie patologie degenerative e da sovraccarico. Gafitex ha prodotto un sistema terapeutico basato sull’elettromagnetismo. Filamenti di zinco e rame integrati in un tessuto elastico indossabile generano un campo elettromagnetico in grado di rigenerare i tessuti con cui viene a contatto.

Da uno studio LYNN A. WALLACE sui dati relativi all’applicazione della terapia a microcorrenti, emerge infatti che il 94% dei 1531 pazienti con lesioni muscolo scheletriche acute sottoposti a questo tipo di terapia ha registrato una riduzione del dolore nel corso del primo trattamento senza alcun effetto collaterale o aggravamento dei sintomi.